Guida di sopravvivenza ai piercing

Come sopravvivere al tuo primo piercing


Leggi questo ed essere sicuri di ottenere il primo quello giusto

Pubblicato il 17.03.2021




Farsi un piercing per la prima volta può essere fonte di paura e talvolta sembrare un'esperienza addirittura terrificante, ma per la maggior parte di coloro che iniziano, finisce per diventare una passione di tutta una vita nonché una parte importante del proprio aspetto e stile di vita.

Grazie a questa guida, imparerai a conoscere i primi passi da affrontare. La guida è pensata per coloro che iniziano per la prima volta, ma ovviamente puoi utilizzarla come riferimento anche se hai già fatto il tuo primo piercing un anno fa!


Perché farsi un piercing?


I piercing sono dei metodi di modificazione corporea utilizzati per diversi motivi. Per prima cosa, i piercing non sono permanenti come i tatuaggi e il branding. Hai tutta la libertà di tenerli finché lo desideri.

Inoltre, i piercing sono estremamente personalizzabili perché puoi combinare diverse tipologie di gioielli nello stesso punto in base al tuo outfit o al tuo umore. Puoi scegliere un classico modello a pallina oro o argento per alcuni giorni oppure optare per un effetto gioiello in altre occasioni. O magari preferire i piercing con finitura nera o anodizzata.


I nostri suggerimenti per un’ottima prima volta


Se stai già iniziando a viaggiare troppo con la mente o a fantasticare sui gioielli, è meglio fare un passo indietro e considerare alcuni aspetti prima di entrare nello studio e farti un piercing. Ci sono alcune cose che devi tenere a mente prima di iniziare ad aggiungere dei gioielli di questo tipo al tuo corpo.

Scegli sempre un (ottimo) professionista

Anche se potresti sentirti tentato dal provare a forarti da solo per risparmiare il costo di un piercing, sappi che rischieresti di incorrere in un’infezione o in un risultato insoddisfacente. Scegliendo un professionista fidato, hai la garanzia che l’operazione sarà sicura, con il minimo dolore e che le tue specifiche esigenze saranno rispettate.

Un piercer che si rispetti ha seguito dei rigorosi corsi di formazione e apprendistato per ottenere la qualifica ed essere riconosciuto per le proprie abilità. Vale la pena rivolgersi a una figura potenzialmente più cara ma che sa ciò che sta facendo. Se hai più opzioni, guardati intorno e scegli quella con cui ti senti più a tuo agio. Se non ci sono molte possibilità nei dintorni, dai un’occhiata alle proposte nella città vicina oppure puoi persino scegliere di passare fuori un weekend, se la distanza è eccessiva.

Ricordati di dare un’occhiata al portfolio del tuo piercer sui social media prima dell'appuntamento e di recarti nello studio. Scegli una persona specializzata nel tipo di piercing che intendi farti e puoi anche cercare referenze da amici che hanno già avuto ottime esperienze. Altro aspetto fondamentale, scegli uno studio pulito, curato e che ti faccia sentire a tuo agio.

Non temere di porre domande prima e dopo l’operazione. Vai fino in fondo soltanto se si dimostrano disponibili a risponderti!


PISTOLE E AGHI

Questo è un punto importante che necessita di una sezione tutta sua. Innanzitutto, evita le pistole come la peste! I bravi piercer utilizzano l’ago perché è più preciso e igienico. Le pistole per piercing, invece, non permettono una pulizia accurata e si limitano a spingere l'estremità appuntita del gioiello all’interno della pelle.

Spesso con questo metodo si forma una protuberanza in prossimità del piercing in quanto la pelle non viene rimossa, ma semplicemente spostata sul lato. Nel caso dei fori praticati con l'ago, al contrario, viene rimossa una porzione di pelle in modo da lasciare tutto lo spazio necessario al piercing che s’inserirà e guarirà meglio.

Assicurati che l'ago sia sterile. Teoricamente, dovrebbe essere estratto da una confezione appena aperta o almeno prelevato dall’autoclave. Insisti che il piercer indossi i guanti. Se non lo fa, scappa.


Arriva preparato

Mangia qualcosa come si deve e dormi a sufficienza prima di recarti in studio per l’operazione. Non darti alla pazza gioia o non fare festa fino a tardi la notte prima. Anche se l’operazione può essere rapida, il dolore diventa più sopportabile quando il corpo è ben riposato e sei a stomaco pieno.

Recati in studio con mente aperta. Il piercer è l'artista e il tuo corpo è la sua tela. Anche se sa come realizzare determinati piercing in modo che stiano bene a tutti, è anche in grado di capire quando la singola anatomia di una persona non è indicata per il tipo di piercing richiesto. Preparati ad accettare compromessi e ad ascoltare il consiglio del tuo piercer.

Promemoria utile! Suggerimenti per la tua prima visita in studio (e per quelle successive)!

- L’operazione sarà (un pochino) dolorosa e potrebbe causare sanguinamenti. Non c’è nulla di preoccupante, è del tutto normale. Il tuo piercing saprà come comportarsi in questo caso, quindi cerca di rimanere il più calmo possibile. Pensa a cose belle.

- Dì al tuo piercer che è la tua prima volta e che ti senti nervoso, se lo desideri. È di aiuto!

- Porta con te qualcosa di dolce per aiutarti in caso di giramenti di testa.

- Se stai male, non andare! Aspetta di sentirti meglio. Se stai assumendo dei farmaci, ricordati di dirlo al tuo piercer.

- Indossa degli abiti comodi che non comprimano in prossimità del tuo nuovo piercing. Porta una fascia per capelli nel caso dei piercing all’orecchio.

- Se non sei del tutto d’accordo con la posizione che il piercer ti ha segnato, chiedigli di rifarla.

- Potrebbe chiederti un documento d’identità, l’autorizzazione dei genitori, ecc. Non dimenticarli!

- Puoi portare con te un amico, ma SOLO se è ha un carattere imperturbabile. Non vorrai mica qualcuno che ti renda ancora più nervoso.


Prenditi cura del piercing dopo l’operazione

Ricordati che è anche compito tuo assicurarti che i tuoi piercing guariscano in modo adeguato ed esteticamente gradevole. Non toccare mai i piercing appena fatti senza esserti prima lavato o disinfettato le mani in modo da ridurre al minimo il rischio di contaminazioni.

Assicurati di pulire l'area del piercing più volte al giorno (la frequenza dipenderà dal tipo di piercing che ti farai). Puoi detergere delicatamente l’area circostante con un sapone delicato oppure utilizzare una soluzione fisiologica se il piercing si trova in un punto più delicato.

Fai attenzione a non muovere o ruotare il gioiello nel limite del possibile. Il tuo piercing è fatto per essere notato e ammirato, non per giocarci. Per questo motivo, dovresti evitare di dormire sul fianco 1-2 settimane dopo l’operazione. Puoi utilizzare piuttosto dei cuscini da viaggio. Hai fatto un investimento scegliendo di farti questo piercing. Ridurre al minimo lo stress cutaneo è uno dei modi per prendertene cura e far sì che guarisca in modo ottimale.


Considera il tempo di guarigione e fai attenzione alle infezioni

Il tempo di guarigione dipende notevolmente dal tipo di piercing che decidi di farti. Un semplice piercing al lobo può guarire interamente in 6 settimane, mentre un helix o industrial piercing può richiedere fino a 1 anno per la guarigione completa. Per stare dalla parte del sicuro, è meglio attendere un anno prima di rimuovere o sostituire il gioiello del piercing.

Durante questo periodo, è importante fare attenzione alle infezioni. È normale che la pelle si irriti ogni volta che fai un nuovo piercing poiché reagisce alla presenza di un corpo estraneo a livello cutaneo. Se il piercing diventa rosso, gonfio e presenta secrezioni dense di cattivo odore, è probabile che sia infetto e dovresti rivolgerti immediatamente a un medico.


Permettici di aiutarti a decidere


Farsi un piercing per la prima volta può essere fonte di paura, soprattutto se ci sono delle ragioni più profonde alla base. Tuttavia, se terrai a mente questi suggerimenti, l’operazione e il processo di guarigione andranno nel migliore dei modi possibili. Dopotutto, per alcuni i piercing sono come le patatine. Uno tira l’altro!

Dai un’occhiata ai nostri consigli su Crazy Factory per questi piercing più diffusi:

OMBELICO

Un classico tra i classici da tempo immemore nonché il primo piercing in assoluto per molti di noi. La maggior parte delle persone sceglie un barbell curvo appariscente per il proprio ombelico, ma puoi anche optare per un piercing ad anello o a spirale. La scelta è solo tua!


Helix piercing

Se sono così diffusi, c’è un motivo. La loro posizione è splendida e puoi fartene quanti desideri. Dai sfogo alla tua creatività con queste meraviglie oppure trovane molte altre qui qui


Tragus piercing

Hai voglia di un piercing più sobrio? I tragus piercing sono perfetti per te! Lascia il segno con discrezione grazie alle nostre proposte.


Industrial piercing

Fatti notare per la tua forte autostima con un industrial piercing Abbiamo dei modelli di tendenza da alternare al tuo classico piercing a barra dritta:




Come sopravvivere al tuo primo piercing

Pubblicato il 17.03.2021

Primo piercing, informazioni, principianti, raccomandazioni